No alla nuova pavimentazione di Piazza Collegiata

Creato: Martedì, 11 Novembre 2003
In vista della votazione del prossimo fine settimana, Bellinzona vivibile ribadisce la sua opposizione alla nuova sistemazione di Piazza Collegiata.
In un periodo di ristrettezze finanziarie, altre sono sicuramente le priorità degli investimenti pubblici, come ad esempio quello per la nuova casa per anziani.
Nell’ambito dell’arredo urbano, prima di una nuova pavimentazione, sono, secondo noi, più urgenti nuove alberature, parchi e zone verdi, che migliorano il microclima urbano ed aiutano a rendere più vivibile la città, anche in estati torride come quella vissuta quest’anno e con costi nettamente inferiori.
Inoltre, come dimostrano il provino all’altezza della Salita al Castel Grande e altre recenti sistemazioni, il granito chiaro levigato è molto più sensibile allo sporco (vedi macchie nere dovute anche alle “cicche”!) ed invece di migliorare la presentazione della Piazza, la renderebbe in poco tempo impresentabile.
L’attuale porfido con una raschiatura-pulizia e una sistemazione, come eseguite recentemente in Piazza Indipendenza, riacquisterebbe invece con poca spesa tutto il suo smalto e il colore originale.
Rimarrebbe sicuramente più caldo e accogliente del grigio granito e continuerebbe a fare un giusto contrasto con il grigio dei monumenti storici, rendendoli più evidenti.
Bellinzona vivibile invita innanzitutto i cittadini di Bellinzona a recarsi alle urne il prossimo fine settimana, dimostrando così il proprio interesse per la cosa pubblica, e poi a votare quindi NO alla nuova sistemazione proposta per la Piazza Collegiata.
Visite: 4133