Non solo parole, ma fatti e coerenza!

Creato: Sabato, 19 Aprile 2008
Come sempre molte sono state le parole e i “bla bla bla” sentiti in questa campagna elettorale ed in particolare nella serata su Bellinzona alla TSI, dove purtroppo l’organizzazione della stessa non permetteva il dibattito tra i candidati, né, salvo rare eccezioni, eventuali repliche di altri sui temi diversi posti dagli intervistatori ad ognuno di loro.
Si è accennato tra l’altro anche all’eventualità di un sindaco professionista, senza informare che comunque già oggi il sindaco, ma anche i municipali, ricevono uno stipendio che, se anche non garantisce un lavoro a tempo pieno, dovrebbe comunque permettere di svolgere adeguatamente il proprio compito, rinunciando parzialmente ad alcune attività professionali, spesso oltretutto fonti di conflitti d’interesse.
Per il sindaco, oltre alla disponibilità a ricevere ed ascoltare i cittadini (almeno in un momento fisso della settimana), dovrebbe tra l’altro essere auspicabile almeno la sua presenza a tutte le sedute del Consiglio comunale. Ciò che non è stato certamente il caso negli ultimi 4 anni, dove Martignoni (ma in parte anche Bernasconi e Marone) ha brillato per la sua assenza a quasi il 40% delle sedute, spesso addirittura quando si discutevano argomenti di sua competenza.
Per conoscere quale era stata la situazione anche all’interno del Municipio avevo chiesto già il 14 febbraio 2008 con una interrogazione la statistica completa delle presenze di ogni singolo municipale e di ogni singolo consigliere comunale alle sedute dei rispettivi consessi.
Nonostante che il regolamento comunale esiga una risposta entro 30 giorni, e nonostante la mia istanza del 1. aprile 2008 agli Enti locali e il loro richiamo al Municipio, oggi 14 aprile 2008, a due mesi di distanza, non ho ancora ricevuto nessuna risposta.
Evidentemente qualcuno non vuole rendere pubblici quei dati prima delle elezioni per il rischio di perdere ulteriore credibilità.
Anche la coerenza di candidati e partiti dovrebbe essere un aspetto importante, ma purtroppo carente in diversi candidati uscenti. Basti pensare ad esempio al sostegno finanziario dato agli operai delle Officine, deciso all’unanimità, nella stessa seduta nella quale la maggioranza dei consiglieri ha approvato i preventivi del Comune, comprendenti l’aumento di prestazioni di terzi, cioè quelle esternalizzazioni e privatizzazioni alla base proprio dello sfacelo di FFS Cargo. Oppure ricordare il voto a favore dello standard Minergie per la futura Casa per anziani con il contemporaneo rifiuto di sostituire la caldaia a gasolio con una a legna, una palese contraddizione.

Speriamo che gli elettori sappiano però prendere nota di questi fatti e, per il bene della nostra città, decidano di eleggere in Municipio, ma anche in Consiglio comunale, solo persone coerenti, credibili ed impegnate, innanzitutto a presenziare regolarmente alle sedute, ma anche a concretizzare dei progetti con un lavoro rigoroso e continuo e non solo a fare fantasiosi proclami al vento.

Luca Buzzi
Visite: 2592