Via C. Molo parte Sud

Creato: Domenica, 23 Dicembre 2012
Seduta del 24.09.12 – MMN 3646 – Via C. Molo parte Sud

Sulla necessità e sui contenuti principali dell’intervento proposto si potrebbe essere sostanzialmente d’accordo.
Mi preme però ricordare che a più riprese io avevo proposto di approfittare della risistemazione del comparto per introdurre un doppio senso di marcia nei primi 40 m di Via Molo, permettendo così l’accesso veicolare per il carico e scarico e per la cinquantina di posteggi del nuovo Centro al Castello e dei palazzi che si affacciano su Piazza Simen direttamente da Via Pellandini, senza dover passare da Viale Stazione e dalla zona pedonale di Largo Elvezia. Si tratterebbe di eliminare alcuni degli stalli per motociclette e, se proprio necessario, allargare leggermente il campo stradale dalla parte del Centro al Castello, restringendone il marciapiede, dove c’è già un importante portico aperto al pubblico che ne fa parzialmente le veci.

Leggi tutto...

Costituzione del Servizio sport

Creato: Domenica, 23 Dicembre 2012
Seduta del 24.9.2012 : MMN 3660 Costituzione del Servizio sport

La necessità e l’urgenza della riorganizzazione dello sport a Bellinzona, caratterizzato da doppioni e sprechi delle risorse, è noto da molti anni ed è stato più volte sollecitato anche da questo Consiglio comunale.
La proposta che, con molto ritardo, ci viene finalmente sottoposta, suscita però diverse perplessità che, non facendo parte delle commissioni, devo forzatamente elencare qui.
Innanzitutto non si capisce la scelta di un Ente autonomo invece che un Ufficio dello sport, modello organizzativo che funziona perfettamente anche in realtà molto più grandi come a Lugano.

Leggi tutto...

Contributo allo IOR

Creato: Domenica, 23 Dicembre 2012
Seduta del 24.09.12 – MMN  3684 – contributo allo IOR

I motivi che due anni fa, nonostante il titolo di “mentecatti” affibbiatoci da Paolo Camillo Minotti, avevano portato l’allora Gruppo Bellinzona vivibile e I Verdi a bocciare il contributo allo IOSI non sono sostanzialmente cambiati.
Il compito di una città come Bellinzona può essere quello di favorire l’insediamento di Istituti di ricerca sul suo territorio, mettendo eventualmente a disposizione terreno o locali, cosa che attualmente già fa abbondantemente pagando il notevole canone d’affitto dell’IRB, dove lo IOSI è insediato, ma non certo quello di finanziare direttamente la ricerca.
Questo a maggior ragione non può essere una priorità se pensiamo ai numerosi compiti che deve sopportare la città per i servizi ai suoi cittadini, per la conservazione dei propri immobili e per gli urgenti investimenti, di fronte alle attuali ristrettezze finanziarie.

Leggi tutto...

Bilanci consuntivi 2011

Creato: Domenica, 23 Dicembre 2012
Seduta del CC del 27.6.12:  MMN 3658: Bilanci consuntivi 2011

Non voglio ripetere tutto quanto già detto da alcuni che mi hanno preceduto,  per cui intervengo solo brevemente per preannunciare comunque il mio voto negativo sui Consuntivi, voto ovviamente coerente con quello espresso a suo tempo sui Preventivi, ma che potrebbe anche rappresentare un voto sul bilancio della scorsa legislatura, da molti ritenuta negativa e che si vorrebbe al più presto dimenticare. Come sottolinea anche la Commissione della gestione, “per l’ennesimo anno consecutivo gli investimenti previsti non sono stati realizzati” ed al proposito la responsabilità del precedente Municipio appare evidente.

Leggi tutto...

Sistemazione Viale Stazione

Creato: Domenica, 23 Dicembre 2012
Seduta del 12 marzo 2012 : MMN 3647 Nuova sistemazione di Viale Stazione (parte bassa)

Nonostante quanto viene affermato in apertura e ribadito dalle commissioni, il Messaggio non è conforme a tutti i punti della risoluzione votata quasi all’unanimità dal Consiglio comunale il 24 ottobre 2011.
In effetti la stessa parlava anche di costi contenuti al minimo indispensabile. La Commissione dell’edilizia aggiunge poi un’ulteriore affermazione inveritiera e cioè che nella votazione non erano state rivolte altre obiezioni al progetto oltre a quella del porfido, mentre il problema dei costi era uno dei punti fondamentali sollevati dal Comitato referendario.
Sinceramente non capisco perché ci sia sempre bisogno di fare affermazioni ingannevoli quando si vuole a tutti i costi far passare qualche cosa. Ricordo ad esempio che al momento della votazione per sostenere il precedente progetto, il Municipio aveva più volte affermato che le sottostrutture da sostituire si trovavano nel centro della carreggiata, anche per giustificare la sua completa rimozione, mentre ora è emerso chiaramente che si trovano sotto un  marciapiede ed inoltre sono da rifare solo per 85 m da Largo Elvezia fino all’altezza di Vicolo Torre.
Mentre per il porfido il Municipio aveva lasciato credere che non era più reperibile nelle cavi dalle quali ci si riforniva, oramai chiuse da tempo, ciò che ora non sembra invece sia più il caso.

Leggi tutto...