Operatore sociale di prossimità

Creato: Lunedì, 24 Ottobre 2011
Seduta del 24.10.11 – Mozione 253
Tutti riconoscono che c’è il problema, ma poi, sentendo Zanetti, non sembra che si voglia affrontarlo con tutti i mezzi possibili.
Come sottolinea la Commissione della legislazione “a Bellinzona si fa sempre troppo poco per i giovani e manca completamente una struttura adeguata, quale un Centro giovanile”.
È quindi ancora più incomprensibile come il Municipio, invece di affrontare la problematica e per non dover prendere una decisione controversa, abbia recentemente deciso addirittura di demolire la Casetta ex-Zoni.
Per rifiutare la proposta dell’operatore sociale accampa poi anche motivi di costo, 120'000 franchi annui per i soli aspetti salariali. Faccio notare che uno solo dei vari audit e consulenze ai quali ha fatto spesso capo il Municipio costava certamente di più di questa somma e gli stessi sono poi serviti a poco, visto che le conclusioni sono state raramente messe in pratica.

La Commissione della gestione afferma che le possibilità di un maggior intervento dei vari Enti cantonali quali UFAM (Ufficio delle famiglie e dei minorenni) e SAE (Servizio di accompagnamento educativo) dovrebbero sussistere. Ma se attualmente non ci sono non è certo per l’operatore sociale che non abbiamo e non sarà certo quindi lui ad impedirle in futuro.
Al proposito vorrei semplicemente segnalare ad esempio un caso in cui in 9 mesi il SAE è intervenuto una sola volta con una visita a domicilio, quando evidentemente per “accompagnamento educativo”, si dovrebbe intendere ben altro. E non penso che in futuro la situazione possa notevolmente migliorare, prendendo in considerazione anche i continui tagli al sociale a livello cantonale.

Probabilmente neanche l’operatore sociale di prossimità riuscirà a fare miracoli, ma comunque perché non fare almeno una prova per un certo periodo e farne poi una valutazione complessiva, invece di negare a priori questa possibilità sulla base di pregiudizi o dei presunti costi?

Quindi vi invito ad accettare la mozione anche nel punto 1. Visite: 4653