Variante di PR comparto Piazzetta ex mercato

Creato: Giovedì, 29 Settembre 2011
Seduta del 26.09.11 – MMN 3521
Secondo noi la variante di PR in esame è un’altra dimostrazione della mancanza di una visione globale ed armoniosa della pianificazione urbanistica della nostra città. Con l’IRB si è cercato uno spazio non edificato per piazzarlo facilmente, senza nessun sforzo per cercare altre soluzioni. Qui c’è un buco e si cerca di riempirlo con un contenuto che potrebbe magari anche rappresentare un’effettiva esigenza, ma affrontata con megalomania, senza cercare un inserimento armonioso e possibili sinergie ed evitare doppioni. Per mesi si è parlato solo di un futuro “campus universitario” nell’ex-campo militare. Ora sembrerebbe chiaro che seguendo quella logica un’eventuale centro congressuale dovrebbe avere una sua collocazione in quell’ambito e non in Centro città. Inoltre il Polo scientifico prevede sicuramente già una struttura simile, perlomeno una sala polivalente sufficientemente capiente, e quindi questa rappresenterebbe un sicuro doppione, oltretutto chiusa nel sottosuolo e quindi poco funzionale ed attrattiva.
 
Inoltre sull’effettiva domanda di posti letto e su che tipo di struttura Bellinzona ha effettivamente bisogno, anche la commissione del Piano regolatore pone qualche giustificata domanda che non trova risposta nel messaggio. Se pensiamo che finora una struttura alberghiera analoga in Piazza del Sole, anche se di dimensioni più ridotte, ma che ha già ricevuto da qualche anno la necessaria licenza edilizia, stenta a decollare, ed è addirittura già stata inoltrata un’altra domanda di costruzione per prevedere al suo posto una struttura commerciale, vuol dire o che la richiesta non è così importante o che mancano coloro disposti ad investire in questo settore e quindi a maggior ragione chi investirà i 30 milioni previsti da questo progetto?

D’altra parte il traffico indotto, che viene minimizzato dal messaggio che lo definisce “pressoché trascurabile”, creerà invece ulteriore caos in Piazza Indipendenza ed in via Dogana, zone importanti per la fermata ed il transito delle Linee di trasporto urbano che incontrano già oggi difficoltà nell’uscita su e nell’entrata da Viale Franscini.

Se pensiamo poi alle dimensioni ed alle altezze preventivate (anche con l’eventuale riduzione proposta con l’emendamento), si preconizza un vero e proprio sfregio del Centro storico. Il messaggio sottolinea solo la vista su Bellinzona che si godrebbe dell’ipotetico ristorante all’ultimo piano, ma non prende in considerazione l’occultamento che lo stesso causerebbe al Municipio ed agli altri edifici storici della zona, murata compresa.
Per quest’ultima il messaggio afferma che “verrebbe valorizzata, in quanto essa viene liberata e esposta come è stato fatto in Piazza del Sole”. Però la situazione è molto diversa. In Piazza del Sole l’edificio retrostante sporge appena dalla murata ed inoltre è collocato parallelamente alla stessa, qui invece la supererebbe più del doppio e stranamente verrebbe collocato obliquamente alla stessa.

Per le ragioni esposte, non possiamo che opporci a questo messaggio.
Visite: 4191