Diarie per sedute

Creato: Lunedì, 02 Maggio 2011
Seduta del 2.5.11 : MMN. 268
Visti i pareri favorevoli del Municipio e, con una sola riserva, della Commissione della Legislazione, penso che non sia necessario insistere ulteriormente sulla bontà della mozione.
Mi limito perciò a due brevi considerazioni, una specifica ed un’altra più generale.

Per correttezza ed a scanso di possibili equivoci faccio innanzitutto notare che la mozione chiede semplicemente di parificare, come negli altri comuni, anche nel Regolamento comunale di Bellinzona le due diarie per le sedute del Consiglio comunale e delle commissioni.
Si possono ovviamente parificare entrambe ad 80 franchi, come l’hanno interpretato, anche comprensibilmente pensando ad un adeguamento ai tempi, la Commissione ed il Municipio, con una maggior spesa di circa 8-10 mila franchi all’anno, comunque limitata.
Ma si potrebbero benissimo anche parificarle entrambe a 50 franchi con un corrispondente risparmio o ad una cifra intermedia di 65-70 franchi a costo zero.
Quindi il maggior costo, seppur irrisorio, non deve certo essere un motivo per opporsi.
Spetterà poi al Municipio fare una scelta ponderata al momento di presentare il relativo messaggio con la modifica.

La seconda osservazione più generale riguarda tutte le mozioni. Ce ne sono decine di diversi consiglieri di tutti i gruppi che aspettano da anni di essere evase, nonostante che la LOC preveda che lo debbano essere in una decina di mesi al massimo entro un anno.
Non si capisce se ciò avviene per semplice negligenza o dimenticanza, per eccessivo carico di lavoro o per altri motivi legati ad un vero e proprio ostruzionismo o allo scarso peso politico che viene dato alla mozione da alcune commissioni.
Faccio ad esempio notare che il rapporto del Municipio per questa mia mozione risale all’8 novembre 2010 e ciononostante in questi 6 mesi non la si era ancora messa all’ordine del giorno.
Altre hanno già il rapporto della Commissione ed aspettano da mesi il parere del Municipio.
Mi auguro che nei prossimi mesi, al più tardi entro la fine della legislatura possano finalmente venir evase tutte le mozioni in sospeso in modo da evitare che le stesse possano perdersi nel caso di rinuncia o di mancata rielezione del mozionante, se non venissero riprese da altri.
Visite: 4423