Manutenzione infrastrutture sportive 2013-2016

Creato: Lunedì, 01 Aprile 2013
Seduta del 25.03.13 : MMN 3710 Manutenzione infrastrutture sportive 2013-2016

Già in passato avevo espresso le mie perplessità generali sui crediti quadro, specialmente se di diversi milioni come questo, che poi non permettono più il necessario controllo del Consiglio comunale. Anche se questa volta sono indicate sommariamente le opere previste, ciò non toglie che il Municipio, con questo strumento, potrebbe anche cambiare le realizzazioni effettive.

Avrei comunque diverse domande e osservazione sui lavori previsti nell’ambito del credito quadro.
Cominciando dallo Stadio ricordo che nell’ambito dei numerosi ed onerosi lavori fatti un paio di anni fa per la sua (oggi forse inutile) omologazione, erano stati rifatti completamente gli spogliatoi. Possibile che i relativi serramenti non erano stati toccati?
Tra l’altro il famoso contributo dell’ACB per quei lavori era poi stato pagato?
Premettendo poi che comunque prima di qualsiasi ulteriore investimento varrebbe la pena di vedere come evolve la situazione, mi chiedo, come fa anche la Commissione edilizia, se per la sostituzione della centrale termica non valga la pena di far capo ad un impianto solare o eventualmente al collegamento con un impianto di teleriscaldamento.

Più critica è ancora la situazione del Centro sportivo. Ha solo una quindicina d’anni, ma troppi sono stati gli onerosi interventi per sopperire alle magagne di progettisti ed esecutori, che abbiamo dovuto votare negli scorsi anni. Al proposito vorrei finalmente sapere come sono andate a finire le richieste di risarcimento per le quali il Municipio ci aveva chiesto a suo tempo l’autorizzazione a restare in lite.
Troppe sono ancora le domande che sorgono spontanee:
È normale che una termopompa duri meno di 15 anni?
È normale che in una costruzione costata decine di milioni “gli spogliatoi della piscina coperta siano inadeguati ad accogliere in modo conveniente la clientela” come afferma il Municipio?
È normale che “lo stato attuale dei portoni che danno accesso al Centro sia preoccupante?
È normale che dopo soli 8 anni la pista di ghiaccio esterna “presenti già i primi sintomi di invecchiamento”?
Il risanamento degli impianti tecnici adibiti alla produzione del freddo non fanno parte della termopompa che si vuole sostituire?

Passando al Centro tennistico, sono proprio già da rifare i campi 1,2,7 e 8?
Non è esagerata la spesa relativa di 300'000 franchi ?

E potrei continuare con le domande.
Certamente mi aspetto anche delle risposte esaustive e convincenti, e lascio dipendere il mio voto da queste ultime. ma il tutto non collabora certo a mitigare il mio scetticismo di principio espresso all’inizio sui crediti quadro.
D’altra parte anche condividendo alcune delle opere previste, diventa difficile votare complessivamente dei messaggi che comprendono anche opere più o meno discutibili. Visite: 1876