Ristrutturazione parchi gioco

Creato: Domenica, 23 Dicembre 2012
Seduta del 22.10.2012: MMN 3656 Ristrutturazione parchi gioco

La necessità di manutenzione e ristrutturazione dei Parchi giochi è indubitabile, ma non sempre il risultato corrisponde alle aspettative, anche perché non si tiene conto delle richieste e delle effettive necessità di chi li utilizza, innanzitutto i bambini stessi.
In giugno avevo interpellato il Municipio ad esempio sulla ristrutturazione del Parco giochi del Grottino. Purtroppo per mancanza di tempo l’interpellanza ha dovuto essere trasformata in interrogazione ed approfitto quindi per commentare indirettamente anche l’insoddisfacente risposta ricevuta per posta. In quel caso sono stati eliminati tutti quei giochi adatti ai bambini piccoli, che erano ancora perfettamente funzionanti e, salvo lo scivolo, tutt’altro che pericolosi, per sostituirli con una struttura a corde adatta solo ai bambini dai 5 anni e addirittura fino a 16! I reclami e le pressanti richieste da parte delle mamme da sempre utilizzatrici del parco con i loro bambini piccoli e che ora sono completamente esclusi dalla struttura, non hanno finora avuto seguito. Forse che le stesse devono spostarsi in altro parco, magari con l’automobile?

Le presunte “misure di sicurezza previste dalle nuove normative entrate in vigore recentemente”, aggiungo io magari elaborate da burocrati seduti dietro una scrivania, non dovrebbero far perdere il buon senso.
Mi sembra perlomeno assurdo definire pericolose le altalene, da sempre gioco preferito dai bambini e presenti in tutti i parchi giochi, compreso quelli degli asili. Si ha forse l’intenzione di eliminarle tutte? Basterebbe munirne alcune di seggiolino chiuso per i bambini più piccoli e dove non ci fosse ancora di un pavimento ammortizzante e, se del caso, sostituire le catene con delle corde, purtroppo molto meno longeve.
Anche nel messaggio in esame oggi, si afferma che “lo strato ammortizzante con ghiaietto” sarebbe migliore di quello con lastre di gomma. Sarebbe bello fare un sondaggio anche solo tra voi, consiglieri comunali, se il presidente lo consente. Una piccola votazione consultiva.
Quanti ritengono che se un bambino cade ad esempio dall’altalena, ma ancora peggio dalle nuove corde da diversi metri di altezza, sia meglio che cada sul ghiaietto, piuttosto che sulla gomma o sulla sabbia o sulla segatura di legno?

Inoltre dal punto di vista della sicurezza non sono forse più pericolosi, anche se artistici, i giochi in metallo presenti in Piazza Simen e in Piazza Governo?

Tornando ai 3 parchi ora in esame non conosco i dettagli previsti, perché descritte solo sommariamente nel testo del messaggio e certamente non sono deducibili dalle planimetrie 1:1000 allegate, ma mi preoccupa l’affermazione che i giochi verranno “completamente sostituiti”, come fatto al Grottino, invece di sostituire soltanto quelli veramente pericolosi o non più in buono stato. Vogliamo forse semplicemente incentivare il consumismo?

In merito al parco della Gerretta il messaggio sottolinea che “è molto verdeggiante, ombreggiato e fresco durante le giornate estive grazie alle numerose piante presenti”.
È quindi ancora più incomprensibile come alcuni anni fa, ne siano state tagliate due di queste piante, nonostante le nostre proteste basate sulle stesse argomentazioni,. Spero almeno che la parete di arrampicata e lo spazio per gli sprayer non necessitino di ulteriori tagli o potature drastiche delle piante rimaste.
Si indica inoltre come i ragazzi del quartiere vi si ritrovano per aggregarsi e quindi l’importanza di queste attrezzature, ma d’altra parte , come sottolinea anche la Commissione dell’edilizia, si impedisce agli stessi l’accesso al campo di calcio sintetico, dove potrebbero divertirsi senza nessuna spesa. Che contraddizione!

Per il parco della Greina la Commissione dell’edilizia presenta un formale emendamento per la posa di tavoli e panchine, senz’altro condivisibile, affermando però che la zona dovrebbe essere munita anche di servizi igienici. In effetti, non solo per gli utenti del parco, ma anche per tutti quelli che quotidianamente percorrono la golena e la diga insommergibile sarebbe indispensabile un tale servizio.
Non sarebbe proponibile come ulteriore emendamento? Se non lo fa nessuno lo propongo io.

Nonostante l’urgenza e l’importanza degli interventi, molte restano quindi le perplessità su questo messaggio.


 
Visite: 3821